Pošalji link prijatelju Sva polja su obavezna

*link će biti automatski generiran u poruci

Pošalji

A + A - Grad Poreč Feed Pošalji link Print
Vi ste ovdje: Naslovna /
Uredi podatke

IN MEMORIA: Zorko (Albino) Sergo (1931-2021)

Parenzo, 30 luglio 2021- Con rispetto e gratitudine salutiamo il nostro concittadino Zorko (Albino) Sergo, innamorato del gioco delle bocce e uno dei più meritevoli che il gioco delle bocce è diventato lo sport più popolare nell’area di Parenzo e non solo, volontario attivo per migliorare la vita dei pensionati e nell’attuare i loro diritti.

Sergo è nato il 1o maggio 1931 a Dračevac - Monspinoso. La sua attività risale al 1948, quando per la prima volta ha giocato a bocce nella su nativa Monspinoso, quando non esisteva un bocciodromo - nel senso come lo consideriamo oggi. Si giocava sull'erba e sulla strada bianca, sterrata, di campagna. Trascorse più di dieci anni nella società bocciofila del Lučki radnik, dal 1952 al 1963, quando si è trasferito per lavoro all’ Istravino e si dedicò all'organizzazione di una sezione di bocce in quella ditta.

Tornò a Parenzo nel 1974 e l'anno successivo fondò la Federazione bocciofila del Comune di Parenzo e da allora è iniziata l'espansione del gioco delle bocce nel parentino - fondando club nei comitati circoscrizionali e costruendo campi da bocce secondo gli standard richiesti. Oltre alle sue attività nella Federazione, di cui è stato presidente per due mandati, Sergo ha giocato regolarmente in diversi club, ed è stato presidente onorario a vita della bocciofila Mate Balota. Oltre nelle bocce, Zorko (Albino) Sergo era attivo anche nel bowling, ma a lui piaceva dire che è un lavoratore sociale, volontario che ha aiutato i pensionati di Parenzo a esercitare i loro diritti in Croazia e in Italia. Fu anche un membro di spicco dell'Associazione degli invalidi civili di guerra. Amava e viveva per la sua Parenzo.

La Città di Poreč - Parenzo e la Comunità sportiva della Città di Parenzo hanno riconosciuto il suo lavoro e gli hanno conferito il Premio alla carriera, lo stesso ha fatto la Comunità sportiva della Regione Istriana. Questa mattina siamo rimasti sorpresi e tristi dalla notizia della sua morte, a nome di tutti gli abitanti di Parenzo che istruiva e salutava co sorriso, ci congediamo dal signor Sergo, ringraziandolo per tutti i suoi contributi umani e professionali a Parenzo e in Istria.

Il Sindaco di Parenzo