Pošalji link prijatelju Sva polja su obavezna

*link će biti automatski generiran u poruci

Pošalji

A + A - Grad Poreč Feed Pošalji link Print
Vi ste ovdje: Naslovna /
Uredi podatke

Tuor istriano ‘’Dobra energija’’ parte da Parenzo: usufruite del supporto consultivo gratuito per l'installazione di pannelli solari

Parenzo – 15 settembre 2020

Oggi Parenzo è ospite del primo tour nazionale „Dobra energija’’, che mira a sostenere le città e i suoi cittadini nella realizzazione di progetti riguardanti l’energia rinnovabile. Il tour è organizzato dalla Cooperativa Energia Verde in collaborazione con i rappresentanti della Città. In cooperazione con i partner e appaltatori locali, la Cooperativa Energia Verde offre ai cittadini una soluzione gratuita per la realizzazione di impianti solari sui tetti delle case familiari. La soluzione che offre è indipendente da incentivi governativi e fornisce ai cittadini l'accesso ad attrezzature a prezzi accessibili e di qualità, con supporto continuo e accesso alle informazioni. - Conduciamo i cittadini attraverso l'intero processo di realizzazione della centrale solare sul tetto della loro casa. Li invitiamo a farci visita alla bancarella in Piazza della Libertà dalle 9:00 alle 12:00 e scoprire tutto quello che vogliono sapere sull’argomento, ha detto Hajdana Rukavina, responsabile del tour „Dobra energija.

Dall'inizio degli anni '90, la Croazia è cresciuta nella tendenza a ridurre il proprio approvvigionamento energetico e si prevede che continuerà anche in futuro. Paradossalmente, la Croazia ha un potenziale eccezionale quando si tratta di energia rinnovabile – nell’ utilizzo dell'energia solare, è in cima alla scala europea con una media di 2.600 ore di sole l'anno. Promuovere il nostro approvvigionamento energetico è quindi sempre più importante e il ruolo attivo delle unità di autogoverno locali e regionali è cruciale.

Oggi è stata firmata la Dichiarazione sull’energia buona, che renderà la città di Poreč-Parenzo uno dei pionieri della transizione energetica e della lotta contro il cambiamento climatico. Pone l’accento inoltre sulla sua determinazione a proseguire l'attuazione della transizione energetica e l'attuazione di misure di mitigazione e adattamento al cambiamento climatico.

- Parenzo ha impostato un lungo e sicuro cammino verso lo sviluppo sostenibile. La conferma del nostro costante e dedito lavoro è l'attuazione di quasi 40 progetti in materia di energie rinnovabili, l’efficienza energetica, lo sviluppo sostenibile, l’e-mobilità e la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici. Per questo motivo, molto spesso siamo una città che offre un esempio positivo per gli altri, ha detto il sindaco Loris Peršurić. Nel 2013, Parenzo ha iniziato il suo viaggio attraverso l'attuazione di misure di mitigazione, e anche se è la seconda città più grande della Regioen Istriana, è una città che registra una crescita naturale positiva, una città nella quale le persone migrano, una città di attrezzature infrastrutturali comunali sopra la media. In molti settori fornisce servizi sopra gli standard per tutti i suoi cittadini, di cui nell'ultimo periodo l'attuazione delle misure, direttamente finalizzate alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra (CO2).

- Nonostante il fatto che Parenzo sia in continua crescita e in rapido sviluppo, siamo riusciti a ottenere una riduzione delle emissioni totali di nella nostra città CO2, vicine al 4%. Non solo, ma sviluppando e adottando documenti strategici, in linea con la politica energetica europea, abbiamo fissato nuovi obiettivi, ancora più ambiziosi per l'efficienza energetica e lo sviluppo sostenibile, nel periodo fino al 2030, abbiamo in programma di ridurre le emissioni di CO2 nella nostra città del 40% secondo Gordana Lalić, direttrice di Parentium, la società che ha il ruolo di coordinatore nell'attuazione di questi progetti.Il tour Dobra energija è partito il 7 settembre verso la città di Varaždin, Vrbovec, Karlovac, Velika Gorica, Križevci, Jastrebarsko, Parenzo, Pazin (Pisisno), Rovigno e si concluderà il 18 settembre a Pola. In tutte è previsto un programma per la consultazione dei rappresentanti della città e delle sue persone chiave; una parte del programma prevede la consultazione dei cittadini, durante il quale essi saranno in grado di imparare tutto sulla realizzazione con successo una piccola centrale solare sul proprio tetto.

Il tour Dobra energija si svolge nell'ambito del progetto Acceleratore per le città e 1.000 tetti solari finanziati dall'EIT Climate KIC, progetto dell'AgroBioHeat, finanziato dall'UE e dal Programma di sviluppo rurale cofinanziato con i mezzi dall'Unione europea.

La Città di Poreč – Parenzo è:

- Una città le cui centrali solari registrano 700.000 kWh di elettricità prodotta, che potrebbe soddisfare il consumo annuo di elettricità di 230 famiglie medie, secondo i dati sul consumo annuo di elettricità di una famiglia media nella Repubblica di Croazia. Se la stessa quantità di energia fosse prodotta dal carbone, l'emissione di CO2 sarebbe di 237 tonnellate, quasi 188 tonnellate con il gasolio da riscaldamento, mentre per il gas naturale la quantità di CO2 emessa sarebbe di circa 140 tonnellate.

- la prima Città della Regione Istriana, che già nel 2015 ha installato la stazione di ricarica elettrica che oggi è completamente gratuita per gli utenti, conta un totale di 7 stazioni di ricarica elettrica sul suo territorio, che in media pro capite la pone in cima alla Repubblica di Croazia

- La città, che in collaborazione con il Fondo per la tutela dell'ambiente e l'efficienza energetica nel 2014 e 2015, ha attuato con grande successo il programma di crescita dell'efficienza energetica e il programma di installazione di energia rinnovabile nelle case delle famiglie, comprendendo un totale di 28 edifici nella zona della Città, che ha incentivato gli investimenti per un importo di quasi 1.500.000.00 kn, e quindi i cittadini nelle loro case hanno ottenuto risparmi annuali per una quantità di circa 110.000.00 kn, cioè la riduzione annuale delle emissioni di CO2 di circa 65 tonnellate.

- Una Città che investe continuamente nel rinnovamento energetico e nell'innalzamento del livello di efficienza energetica degli edifici pubblici.

- Una città che lavora in modo concreto sulle questioni per gettare le basi sulla problematica che riguarda la ristrutturazione energetica di edifici classificati come beni culturali che sono sotto la protezione del dipartimento di conservazione (l’elaborazione della documentazione tecnica completa del progetto di bonifica dell’edificio della scuola dell’infanzia Radost II è al termine, e la consegna è prevista nel settembre 2020)

- l'unica città della Repubblica di Croazia che dal 2015, con i propri mezzi finanziari, attua il programma di tutela dell’ambiente ''Moj Poreč bez azbesta'' (La mia Parenzo senza amianto) attraverso il quale i cittadini possono richiedere il cofinanziamento per un importo di 100,00 kn/m2 di copertura del tetto rimosso contenente amianto, fino ad un importo massimo di 10.000,00 kn per edificio. Fino ad oggi, il concorso riguarda oltre 50 impianti, rimossi e smaltiti per oltre 3.500 m2 di copertura del tetto contenente amianto, mentre ai cittadini sono stati pagati i mezzi di cofinanziamento per un importo di quasi 450.000.0 kn.

- Una città che ha implementato quasi 40 progetti nel settore efficienza energetica negli ultimi 7 anni, nello sviluppo sostenibile, nella tutela ambientale e nell’e-mobilità, che sul territorio più ampio della città ha incoraggiato investimenti di quasi 8.200.000.00, che candidando questi progetti a varie fonti disponibili di cofinanziamento, sia nazionali che dell'Unione europea, ha avuto diritto a sovvenzioni di quasi 5.900.000.000 HRK , cioè un tasso di cofinanziamento di oltre il 70%

- La città che nel suo parco veicoli elettrici partecipa con una quota del 30% (due veicoli elettrici e uno scooter).

- Una città che attualmente non ha un sistema di trasporto pubblico urbano, ma è la prima città in Croazia ad essere in fase di acquisizione di un minibus elettrico, che pone solide basi e apre la strada allo sviluppo del concetto di trasporto pubblico sostenibile 'verde' § Una città i cui cittadini e visitatori riposano su panchine intelligenti e ricaricano i loro dispositivi intelligenti con energia verde prodotta dall'energia solare

- è una delle prime 6 città firmatarie del nuovo Accordo integrato del Sindaco per il Clima e l'Energia nella Repubblica di Croazia, che, oltre a seguire le linee guida prescritte dal Piano d'Azione per lo Sviluppo Sostenibile dell'Energia della Città di Poreč – Parenzo, si è ulteriormente impegnata ad attuare misure di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, con l'obiettivo di ridurre del 40% le emissioni di CO2 nella città, nel periodo fino al 2030.

- una delle prime 6 città della Repubblica di Croazia che ha sviluppato la strategia e il corrispondente Piano d'azione sull'adattamento ai cambiamenti climatici, uno dei presupposti fondamentali per la candidatura di nuovi progetti a mezzi a fondo perduto dell'Unione europea nel prossimo periodo di programmazione, dal 2021 al 2027. § La città che fa parte della conferenza Smart Cities della Repubblica di Croazia, che per due anni consecutivi, 2017 e 2018, è stata premiata con il premio Città intelligente nella categoria dell'energia e dell'ambiente più intelligenti

- La città che Greenpeace definisce la Città più proattiva della costa adriatica.

- Una città che vede il suo futuro come una Città intelligente sia nel campo dell'edilizia, dell'illuminazione pubblica e dei trasporti, sia in tutti gli altri segmenti, con particolare attenzione all'attuazione delle misure e dei progetti di mitigazione e adattamento nel cambiamento climatico, con l'obiettivo di garantire lo sviluppo sostenibile della città e il raggiungimento degli obiettivi della politica energetica europea.

Una Città che capisce che la sua risorsa più importante sono i suoi cittadini e le persone che risiedono nel suo territorio, assicurandosi gli standard superiori in molti settori, anche nel campo della mitigazione e dell'adattamento dei cambiamenti climatici, nel suo percorso di eccellenza pone una solida base per lo sviluppo sostenibile della città e plasma Parenzo per soddisfare le esigenze di tutti i suoi cittadini.