Pošalji link prijatelju Sva polja su obavezna

*link će biti automatski generiran u poruci

Pošalji

A + A - Grad Poreč Feed Pošalji link Print
Vi ste ovdje: Naslovna /
Uredi podatke

Assicurati i mezzi per gli insegnanti di sostegno nelle scuole elementari Parenzo – 11 settembre 2020

All'OŠ Poreč e OŠ Finida (le scuole in lingua croata) sono stati approvati i mezzi per gli insegnanti di sostegno per gli alunni con difficoltà nello sviluppo. Si tratta del progetto „Zajedno za inkluzivno obrazovanje“ per il quale l’Associazione Labin Città sana ha approvato i mezzi a fondo perduto, per il finanziamento del lavoro di sette insegnanti di sostegno, per un importo di 301,000,00 kune. L'associazione ha candidato il progetto insieme alla Città di Albona e alla Città di Parenzo come partner e alle istituzioni educative di Albona e Parenzo: l’OŠ „Ivo Lola Ribar“ Albona, Centar „Liče Faraguna“ Albona, OŠ Poreč e OŠ Finida Poreč di Parenzo.

Allo stesso tempo, all’Associazione Hoću-mogu Pazin (Pisino) sono stati approvati mezzi per il progetto Insegnanti di sostegno per un domani migliore 5 per finanziare il lavoro di otto insegnanti di sostegno per un importo di 336.000,00 kune. L'associazione ha candidato il progetto insieme alla Città di Pisino, la Città di Rovigno e alla Città di Umago come partner e con le istituzioni educative delle stesse città.

Nel corso di una riunione congiunta delle città istriane di Albona, Parenzo, Pisino, Rovigno e Umago nel mese di luglio, è stata eseguita un'analisi degli alunni che hanno bisogno degli insegnanti di sostegno nell'anno scolastico 2020/2021. Le città di Pisino, Albona, Parenzo, Rovigno e Umago, così come le scuole di cui sono fondatori, sono partner del progetto Inkluzivne škole 5+ e attraverso il quale sono stati assicurati gli insegnanti di sostegno tramite il Fondo sociale europeo. Dal momento che i fondi del progetto Inkluzivne škole 5+ non erano sufficienti per finanziare nuovi alunni con disabilità nello sviluppo, che hanno bisogno degli inseganti di sostegno, la Città di Albona, la Città di Parenzo, la Città di Rovigno, la Città di Pisino e la Città di Umago, e l'Associazione Labin-Città Sana e l'Associazione Hoću-mogu Pazin al fine di integrare i bambini con disabilità nello sviluppo, sono venute alla conclusione di candidare il progetto, per garantire gli inseganti di sostegno per gli alunni con disabilità, anche in quest'anno scolastico. Oltre alle città, nella riunione congiunta è stato deciso che i partner siano anche le istituzioni educative di Albona, Parenzo, Pisino, Rovigno e Umago, di cui le città sono fondatori. Gli insegnamenti di sostegno hanno iniziato a lavorare già il primo giorno delle lezioni, il 7 settembre e si attende in tempi brevi la firma ufficiale del contratto sul finanziamento con il Ministero della Scienza e dell'Istruzione.

La Città di Parenzo ha 14 insegnati di sostegno e con i 3 assistenti appena approvati avrà un totale di 17 insegnanti di sostegno, così come Umago, che conta il più alto numero tra le città candidate.

La città di Albona nelle istituzioni educative di cui è fondatore, ha attualmente 10 insegnanti di sostegno e con i 4 assistenti appena approvati ne avrà un totale di 14 nell'anno scolastico 2020/2021. La città di Pisino ha attualmente 11 inseganti di sostegno, e con gli stanziamenti del Ministero della Scienza e dell'Educazione ne avrà ancora 2 per un totale di 13, la Città di Rovigno ha attualmente 11 insegnanti di sostegno e ora avrà un totale di 14, mentre Umago con i nuovi 3 ne avrà 17 .