Pošalji link prijatelju Sva polja su obavezna

*link će biti automatski generiran u poruci

Pošalji

A + A - Grad Poreč Feed Pošalji link Print
Vi ste ovdje: Naslovna /
Uredi podatke

Avvicinare lo sport automobilistico alla popolazione locale

Con lo scopo di avvicinare lo sport automobilistico alla popolazione locale, per promuovere i giovani piloti e sostenere i club istriani e gli organizzatori di numerose gare, il Hrvatski auto i karting savez (L'Auto club e la federazione karting ieri l'8 maggio 2019 per la prima volta ha tenuto la seduta fuori sede dell'Amministrazione di Zagabria presso la Sala della Dieta a Parenzo. Gli organizzatori dell'incontro sono stati la Città di Parenzo e l'AK Parenzo motosport, e l’arrivo del „vertice automobilistico“ sulla penisola è stata un ottima occasione per presentare il nuovo tracciato/pista di rally cross a Gambetići (Gambetti), la 20a edizione del Rally Parenzo e Toyota Yaris Challenge Cup.

Questa era la prima seduta presieduta dal neoeletto presidente Davorin Štetner, nominato all’ incarico all'inizio dell'anno. Il tracciato Rallycross ossia il futuro „Parco della cultura tecnica “a Gambetići (Gambetti), come lo chiama l’ideatore e segretario dell'AK Poreč moto sport Edi Milokanović è stato immaginato come un tracciato educativo, per gareggiare e divertirsi sulle quattro ruote, adatto però anche per gli eventi motociclistici. Posizionato in un'area di nove ettari, ideale per l'autocross, off-road e rally, dopo l'asfaltatura dei singoli tratti della pista già esistente anche per il super rallycross. Il progetto comprende la costruzione di un grande parcheggio, delle tribune, del parco per i bambini, della reception, gli uffici, il magazzino e il centro stampa. È prevista anche una scuola per piloti rally.

La novità per lo sport automobilistico croato è anche la Coppa Toyota Yaris Challenge. Il desiderio è di divulgare le competizioni auto sportive tra gli spettatori. Per questo motivo secondo le parole del direttore della Coppa, Aleksandar Saša Egić il progetto è stato concepito come una competizione monomarca triennale di 24 automobili in Croazia e nel circondario. Le vetture sono conformi agli standard FIA e HAKS per le corse nei circuiti circolari. Il format della competizione comprenderà sei fine settimana dedicati alle corse, ossia 12 corse per ogni stagione dal 2020 al 2022.

Ai convenuti si è rivolto il sindaco di Parenzo Loris Peršurić sottolineando che Parenzo è la città dello sport con una lunga tradizione automobilistica che ce lo confermano i venti anni di rally e che anche quest'anno si terrà dall'11 al 12 ottobre. Il direttore dell'Ente turistico di Parenzo, Nenad Velenik, ha sottolineato l’importanza che tutta la comunità locale offre allo sport e i progetti che accelereranno la stagione turistica.

-Ho sentito che Parenzo ha una crescita degli abitanti negli ultimi anni del 18% e anche nel turismo. A tutto ciò può contribuire anche lo sport automobilistico. Ci sono molte competizioni nel nostro sport che porteranno numerosi ospiti di qualità. Per questo motivo siamo contenti che l’amministrazione locale sostiene l’iniziativa e tutti insieme possiamo fare ancora di più, ha detto il presidente Štetner concludendo che lo sport senza il business non va, come neanche senza il sostegno dell'amministrazione locale.

Alla vigilia della seduta, il presidente dell'Auto e karting savez (Federazione auto e karting) dell'Istria, Marčelo Mohorović, ha rammentato che l'AKSI in Istria opera con successo da più di venti anni e aduna intorno a 130 piloti che partecipano alle competizioni nazionali ed europee. Alla fine della seduta è stata organizzata la visita alla pista di rally cross a Gambetići (Gambetti) dove è stata presentata la prima vettura Toyota Yaris. Questa è stata l'occasione per socializzare con i rappresentanti degli auto club dell'Istria con i responsabili del HAKS. La prima gara d’ autocross per il Campionato croato si svolgerà sulla pista menzionata nel primo fine settimana del mese di giugno.