Pošalji link prijatelju Sva polja su obavezna

*link će biti automatski generiran u poruci

Pošalji

A + A - Grad Poreč Feed Pošalji link Print
Vi ste ovdje: Naslovna /
Uredi podatke

Nella Sala della Dieta assegnati i premi“Laurus nobilis“

Venerdì, 11 maggio 2018 la Sala della Dieta è stato il luogo d’incontro di diverse generazioni di alunni delle scuole elementari e medie superiori del Parentino. Nell’organizzazione della Biblioteca civica, per la ventunesima volta sono stati premiati i vincitori del premio letterario “Laurus nobilis”.

La giuria, composta dalle professoresse di lingua croata e lingua italiana: Blaženka Đermadi, Daria Škrinjar, Anči Ritossa Blažević, Nataša Plačko e Daisy Ghersinich Fiškuš, hanno avuto il compito di valutare i 29 lavori pervenuti e scegliere i migliori.

Ad inviare i lavori sono stati gli alunni della Scuola elementare Parenzo, della Scuola “Joakim Rakovac”di San Lorenzo, di Torre-Abrega, Jože Šurana di Visignano con le scuole periferiche di Visinada e Castellier, della Scuola elementare italiana “Bernardo Parentin” di Parenzo, della Scuola media superiore “Mate Balota” e della scuola media turistico-alberghiera “Anton Štifanić” di Parenzo. Un lavoro è pervenuto anche dal Collegio di Pisino.

Quest’anno, nella raccolta PoZiCa saranno pubblicati i lavori dei seguenti laureati:

nella categoria scuole elementari- in lingua croata: il lavoro migliore è „Ispočetka“ di Nina Slišković, alunna della VI classe della SE Torre-Abrega, sono stati elogiati i lavori „Prekinuto djetinjstvo“ di Rebeka Demarki Milanović, alunna della VII classe della SE Poreč e „Govor za moj osamdeseti rođendan“ di Sara Šergo, alunna della VII classe della SE „Joakim Rakovac“ di San Lorenzo del Pasenatico.

Nella categoria Scuole elementari- in lingua italiana è stato premiato il lavoro „Nono Pino“ di David Fiškuš, alunno della VI classe della TOŠ/SEI “Bernardo Parentin” ed è stato elogiato il lavoro „Questo è il mio cane“ di Lucia Sorčić, alunna della VII classe della TOŠ/SEI “Bernardo Parentin”

Nella categoria Scuole medie superiori –in lingua croata, il miglior lavoro è stato proclamato „Prodavačica osmjeha“ di Anamarija Sokač, alunna della IV classe del Liceo linguistico della SMS „Mate Balota“, „Kiša“ di Adrian Zbašnik, alunno della III classe del Liceo linguistico della SMS „Mate Balota“ e „Spomenici života“ di Ana Ritoša, alunna della III classe del Liceo classico della SMS „Mate Balota“.

Nella categoria Scuole medie superiori –in lingua italiana il miglior lavoro è stato proclamato “Tonina“ di Eva Fiškuš, alunna della I classe del Liceo classico della SMS „Mate Balota“, ed è stato elogiato il lavoro „Il ruscello“ di Chiara Sirotić, alunna della III classe dell’indirizzo economico della SMS „Mate Balota“.

Ai premiati si è rivolto il sindaco della Città di Poreč-Parenzo Loris Peršurić, che ha detto di essere onorato di partecipare all'evento che celebra la parola scritta e stimola la creatività dei nostri concittadini più giovani.

-La Città di Poreč-Parenzo ha una sua particolarità nel premio letterario Laurus Nobilis, che dà l'opportunità ai nostri alunni, soprattutto agli amanti della parola scritta, di esprimersi in modo creativo, nella lingua che è più vicina a loro e che permette nel modo più efficace di raggiungere in primo luogo la giuria e poi tutti noi, che con gioia e orgoglio leggeremo i loro lavori.

Voglio ringraziare prima di tutto voi, cari alunni che vi siete impegnati, ognuno dalla sua prospettiva, cercando di descrivere il mondo che vi circonda e siete riusciti a giungere a noi con i vostri sentimenti. Grazie anche a voi, cari mentori, che avete trasmesso l’ amore ai vostri alunni e in questo modo avete consentito di provare l'orgoglio di partecipare al concorso e soprattutto perché i premiati vedranno il loro nome nella collezione letteraria Pozica. Cari alunni, è mio desiderio che continuiate a promuovere con successo l'amore per la parola scritta nella speranza che mai vi manchi l'ispirazione – queste le calorose parole del sindaco Loris Peršurić, all’atto di consegna del premio a nome della Città di Parenzo, ai premiati di quest'anno: Nina Slišković, David Fiškuš, Anamarija Sokač e Eva Fiškuš Premio.

A condurre la manifestazione, nella sala della Dieta gremita di pubblico, sono stati gli alunni della SMS “Mate Balota” Katja Zec e Lovro Labura, mentre il programma è stato arricchito dalla presenza di Jana Opačić, alunna della III classe del liceo classico della SMS Mate Balota, che ha eseguito il brano „Female Robbery“ dei The Neighbourhood.

All'evento hanno partecipato gli ospiti della città di Zabok, i vincitori del Premio Gjalski per le scuole elementari: Roko Knezić, Maksim Šenjuga, Leon Krklec e Luka Poslon con i loro mentori, che risiedono a Parenzo nell'ambito del viaggio premio.